Donatori sangue e la burocrazia digitale
  • 0 voto(i) - 0 media
#1
Mi pare di vivere un sogno, anzi, un incubo.
Arrivo subito al punto: avete mai traslocato, cari donatori?
Provate a cambiare indirizzo e comunicarlo all'associazione novese che gestisce i vostri dati, la FIDAS.

Non riuscirete mai più a scollarvi il vostro vecchio indirizzo, le vostre analisi continueranno ad essere spedite li.
Credetemi, le ho provate tutte: andare all'ASL, comunicarlo al centro trasfusionale, telefonate... email... niente da fare.

Le analisi saranno sempre spedite al vecchio indirizzo. Cosa? Una email? Sarebbe pura fantascienza, per carità!
Se siete fortunati ad avere un postino che le recapita alla vostra nuova abitazione, oppure, se al vecchio indirizzo c'è qualcuno che si preoccupa di portarvele (io ho mio suocero), siete fortunati.

Se avete idea su come fare, vi prego, fatemelo sapere.
Proprio oggi, mio suocero ha ricevuto le mie analisi; sono tre anni che ho traslocato.

Mi arrendo.
WebMaster e SEO
Blog: Andrea Giudice
Skype: principioattivo (Novi Ligure)
Tel. 342.1748491
Canale Telegram


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)